Liceo Tosi e archeologia industriale: la 5I a Cassano Magnago


Fervono i preparativi per l’evento finale, programmato per oggi, venerdì 8 Novembre 2019, dagli studenti di 5I del Liceo Scientifico “Arturo Tosi” di Busto Arsizio; la classe al completo, con l’aiuto e la presenza delle docenti referenti, Prof.sse Alessandra Brambilla e Simonetta Piccinelli, presenterà un interessante progetto di Riqualificazione delle ex-Fornaci di Sant’Anna di Cassano Magnago. La presentazione avverrà nella suggestiva cornice dell’ex chiesa di San Giulio, in via San Giulio n°198 a Cassano Magnago, dalle ore 17.30 alle ore 19.30.
La presentazione finale illustrerà i risultati di un percorso triennale di alternanza scuola-lavoro, svoltosi in diverse fasi di apprendimento teorico e pratico, che ha coinvolto competenze trasversali comuni a varie discipline nell’ambito dell’archeologia industriale, con l’ausilio e la collaborazione professionale delle archeologhe e storiche dell’arte dell’azienda madrina SULL’ARTE, che da anni si occupa di visite guidate, progetti didattici, conferenze e progetti nelle province di Milano e Varese.
Gli studenti divisi in gruppi si sono occupati dei diversi aspetti della riqualificazione, quali lo studio del territorio, i sopralluoghi all’ex-fornace, la consultazione di mappe del sito e la ricerca storica.
«Fondamentale» afferma la Prof.ssa Alessandra Brambilla, docente di matematica e fisica, nonché referente scolastico del progetto, «è stata la pianificazione e suddivisione dei compiti, la capacità di lavorare in gruppo e di condividere idee e risultati. Anche la collaborazione tra scuola e territorio è stata davvero efficace: mi riferisco al supporto dell’Area Lavori Pubblici del Comune di Cassano, in particolare dell’Ing. Massimiliano Bertucci, dell’Arch. Roberto Vezzani e dal Geom. Paolo Daniele, e alla fiducia che il Sindaco, Nicola Poliseno, ha da subito dimostrato verso la nostra idea». Un esempio di sinergia virtuosa tra istituzioni pubbliche, che si replicherà il prossimo anno con un altro progetto di valorizzazione storico-artistico della Chiesetta di Sant’Anna, attigua alla zona delle ex-fornaci, e con il prossimo avvio della valorizzazione dell’Oasi-Boza, situata poco lontano. Doveroso è ricordare che gli studenti hanno trovato un valido e prezioso collaboratore nello storico locale Antonio Castiglioni, grazie al quale hanno potuto reperire materiale fotografico d’epoca, notizie storiche, realizzare un filmato e tanto altro…
Il programma della serata si annuncia davvero ricco e interessante, è previsto anche una breve rappresentazione teatrale, una presentazione in 3D realizzata con il programma sketchup.

Previous Genova
Next Consigli per un inverno più green

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *