ITALIA – ARGENTINA

1 giugno 2022, l’Italia affronterà l’Argentina nello stadio di Wembley.
Lo stesso stadio in cui la nazionale Italiana, l’estate scorsa, vinse la coppa europea contro l’Inghilterra.
I convocati dell’Italia
Portieri: Donnarumma (Paris Saint Germain), Cragno (Cagliari), Meret (Napoli), Sirigu (Genoa).
Difensori: Acerbi (Lazio), Bastoni (Inter), Biraghi (Fiorentina), Bonucci (Juventus), Calabria (Milan), Chiellini (Juventus), Di Lorenzo (Napoli), Di Marco (Inter), Emerson (Olympique Lyonnais), Florenz(Milan), Lazzari (Lazio), Luiz Felipe (Lazio), Gianluca Mancini (Roma), Leonardo Spinazzola (Roma), Federico Gatti (Frosinone), Giorgio Scalvini (Atalanta).
Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Bryan Cristante (Roma), Davide Frattesi (Sassuolo), Jorginho Frello Jorge Luiz (Chelsea), Manuel Locatelli (Juventus), Lorenzo Pellegrini (Roma), Matteo Pessina (Atalanta), Sandro Tonali (Milan), Marco Verratti (Paris Saint Germain), Salvatore Esposito (Spal), Samuele Ricci (Torino), Tommaso Pobega (Torino).
Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Lorenzo Insigne (Napoli), Moise Bioty Kean (Juventus), Andrea Pinamonti (Empoli), Matteo Politano (Napoli), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Gianluca Scamacca (Sassuolo), Mattia Zaccagni (Lazio), Nicolò Zaniolo (Roma), Matteo Cancellieri (Verona), Wilfried Gnonto (Zurigo), Alessio Zerbin (Frosinone).

Favorita è l’Argentina perché provvista di grandi campioni come: Lionel Messi, Lautaro Martinez, Emiliano Martinez, Romero, Lo Celso, Papu Gomez.

La Coppa dei Campioni Conmebol-Uefa, competizione che vede partecipi i campioni d’Europa e i campioni d’America, è stata creata in onore del grandissimo Diego Armando Maradona che giocò in Italia nel Napoli dall’ 84′ al 91′ e vinse un mondiale con la nazionale Argentina.

A comando dell’Italia ovviamente c’è il CT Roberto Mancini, vincitore di 4 Coppa Italia, 2 Supercoppa italiana, 3 Campionato Italiano, 1 Coppa d’Inghilterra, 1 Campionato Inglese, 1 Community Shield, 1 Coppa di Turchia.

Visto il periodo che la nazionale italiana sta attraversando, vincere questa coppa sarebbe un punto di svolta per l’inizio di una nuova era di ricostruzione della squadra, dopo la dura uscita dal mondiale in Qatar.

Per tutti, ma in particolare per i giovani che si avvicinano al mondo del calcio sia praticandolo che seguendo la Nazionale, questa competizione è importante per riaccendere la speranza nei loro animi e per alimentare il senso di unità nazionale che anche il calcio ci regala.