Direzione scuola: il viaggio è quotidiano


Il viaggio verso scuola… Come lo vivono gli studenti?

Beh inizia per tutti allo stesso modo: la sveglia, ovvero la parte più dura, perché nessuno ama svegliarsi presto la mattina e separarsi dal tepore che si è creato sotto le coperte; però lo si fa. E dopo essersi preparati più o meno di fretta, arriva il momento in cui si esce di casa e in cui comincia il vero e proprio viaggio verso la scuola.

Ci sono modi diversi per arrivarci: c’è chi arriva in auto accompagnato dai genitori, chi in pullman e chi addirittura a piedi. Io posso solo parlare del viaggio in pullman, visto che è quello che compio io.

Il passo più difficile è aspettare alla fermata con il vento freddo che si abbatte sulla faccia. E sembra quasi schernirci, ricordandoci del calore di casa e del letto che abbiamo appena lasciato.

Finalmente, quando l’autobus giunge e si ferma, si sale sperando di trovare un posto libero per potersi sedere. Si entra in un mezzo di trasporto stracolmo di gente tutta ammassata, in piedi che tenta di rimanere in equilibrio durante le numerose curve disseminate lungo il percorso.

Durante il tragitto è bello osservare i vari modi in cui le persone presenti sul pullman affrontano il viaggio: alcuni dormono, altri leggono o studiano, altri ancora riempiono il silenzio con i loro discorsi e pettegolezzi.

Io personalmente trascorro il viaggio ascoltando la musica e pensando a tutto tranne che alla scuola: perché io lo considero come un momento in cui posso non pensare a niente, in cui non mi devo preoccupare di interrogazioni o verifiche o dei litigi con i miei genitori.

Anche se spesso il tragitto  troppo poco, e di conseguenza arriva troppo presto il momento in cui si deve scendere dall’autobus per incontrare di nuovo l’aria fredda, incamminarsi verso l’entrata della scuola e iniziare la giornata.

Monica Zappaterra

Previous Tra ostacoli e gratificazioni: il Sindaco Fazio si racconta
Next I ritmi d'Africa del coro “LibereVoci”

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *