Tra ostacoli e gratificazioni: il Sindaco Fazio si racconta


Il sindaco di Germignaga Marco Fazio

“E’ una bella esperienza, con la giusta squadra ho intenzione di ricandidarmi”. Queste le parole di
Marco Fazio, sindaco di Germignaga, che abbiamo intervistato a metà del suo mandato.

Cosa l’ha spinta a volersi candidare?
Sicuramente la voglia di migliorare la realtà che c’è intorno a me, coinvolgendo anche i giovani
nella vita del paese. Anche la necessità di trovare un nuovo sindaco dopo che l’uscente aveva
concluso due mandati mi ha facilitato la decisione.

Quali difficoltà ha incontrato che non si aspettava di dover affrontare?
Penso che le difficoltà siano legate principalmente alla burocrazia: ci sono molte regole da rispettare
per arrivare anche a raggiungere gli obiettivi più semplici; anche un sindaco ha libertà molto
limitate.

C’è stato un momento che ha ritenuto particolarmente difficile durante il suo mandato?
Tre anni fa quando c’è stasta l’alluvione a Germignaga, ero stato eletto da poco e sono stato colto di
sorpresa, è molto difficile prendere decisioni importanti in poco tempo.

C’è anche un rovescio della medaglia nella vita da primo cittadino?
E’ un riconoscimento a livello personale e vedere realizzati i propri progetti è motivo di orgoglio.
Ho sentito di molte persone, anche giovani, che sono contente di vivere a Germignaga e questo mi
rende felice.

Gran parte dei progetti del mio programma sono stati realizzati, come la colonia elioterapica. In
futuro mi piacerebbe molto risistemare le scuole, che sono piuttosto datate e che necessitano di
spazi aggiuntivi.

Arianna Pellini

There is no more story.
Next Direzione scuola: il viaggio è quotidiano

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *